Critiche alla Toffa. Una fans a Nadia: “Dal cancro non si guarisce in due mesi”

catia-brozzi-nadia-toffa-malati-non-fighi.jpg

In questa stagione televisiva è risuonato e rimbalzato agli onori della cronaca più che mai il nome di Nadia Toffa. Come mai era accaduto prima.

Nadia Toffa è sempre stata una brava giornalista del programma Le Iene show che si è sempre distinta per i suoi servizi di denuncia molto forti, ma fondamentalmente era relegata a quel ruolo, senza riuscire ad emergere.

Anche se la stima e la fiducia sul suo personaggio il creatore delle Iene show deve averla sempre avuta perché in passato le ha dato la possibilità di condurre un programma in solitaria dal titolo “Open Space”. Opportunità che comunque anche altri illustri inviati di Le Iene show avevano avuto, a partire da Giulio Golia, tanto per citarne uno dei più rappresentativi, anche lui promosso alla conduzione, assieme a Matteo Viviani.

Finisce che il nome di Nadia Toffa occupa tutte le prime pagine dei giornali e dei notiziari e non sfortunatamente per un suo nuovo programma televisivo, ma per un malore che l’ha colpita durante la sua permanenza a Trieste per un servizio.

Improvvisamente il suo nome risulta il più cercato nel web e tutti si schierano dalla sua parte con incredibili manifestazioni di affetto dimostrate attraverso i social che hanno fatto tanto emozionare la Toffa.

L’atteso ritorno di Nadia alle Iene show finalmente è arrivato con la partenza della nuova edizione e il pubblico ha saputo apprezzare, tanto che la puntata da lei condotta ha superato in share Le Iene show presentato da Ilary Blasi.

Nel ritorno in diretta di  Nadia Toffa succede quello che non ti aspetti e la conduttrice racconta che il suo non era un semplice malore, ma che ha combattuto contro il cancro.

Arrivano anche in questo caso grandi manifestazioni di affetto, anche da personaggi famosi come Elena Santarelli (il cui figlio sta affrontando la stessa battaglia di Nadia).

Questa volta a stupire non sono gli apprezzamenti o gli attestati di piacere, ma c’è tutto un gruppo di utenti che stranamente attacca la Toffa per la sua modalità di raccontarsi in diretta.

Nadia Toffa, in sostanza, verrà accusata di troppi sorrisi quando racconta della sua malattia e c’è chi ritiene che il suo outing illuda persone che in realtà ancora non sono guarite.

La Toffa viene anche duramente attaccata da Filippo Facci, editorialista di Libero che sottolinea che nel periodo in cui è stata in cura la conduttrice non ha condiviso nulla col pubblico e non ne ha parlato in televisione e anzi nel piccolo schermo mostrava servizi come il caso Stamina, in cui la trasmissione Le Iene show si era concentrata destando al tempo non poche polemiche.

A fare discutere è anche un messaggio lanciato attraverso i social da Catia Brozzi, una grande sostenitrice della Toffa ma che dinnanzi alle sue parole non ha potuto restare in silenzio riportando alla conduttrice la sua testimonianza della malattia della madre che non è guarita in due mesi. Di seguito uno stralcio del toccante messaggio di Catia Brozzi che ancora non ha ricevuto risposta a quanto pare da Nadia Toffa, ma che ha letteralmente conquistato il popolo dei social con migliaia di manifestazioni di affetto.

“Beata te cara Nadia Toffa che in due mesi hai scoperto di avere un tumore, hai fatto l’intervento, chemio e radio, sei già al lavoro e ti dichiari guarita. Sai, qui, nel mondo di noi comuni mortali , ci sono persone che in due mesi non riescono neanche ad avere una diagnosi. Dal cancro non si guarisce in due mesi. Io sono sicura che lei avesse le migliori intenzioni del mondo, ma così è fuorviante. Per lei non c’era nulla da fare e io le sono sempre stata accanto. Ho visto la sua sofferenza e quella di tutti i malati, così come ho toccato con mano l’angoscia dei parenti che li assistono. Io vorrei che tutto questo clamore che è nato servisse a una cosa: a capire che anche chi assiste i malati ha bisogno di cure. Quando muoiono lasciano un vuoto incolmabile nella vita di chi li assiste. Perché per tutta la malattia vivi per loro. Tutto è scandito dalle loro cure e dalle loro necessità”.

 

Annunci