Duetti Sanremo 2018, seconda parte

ferreri bravi.jpg

Sul palco di Sanremo, vestiti di nero e schioccando le dita, cantavano a cappella Le ragazze.

Ve li ricordate? !?

Erano i Neri per i caso, 1995. l’anno dei miei diciotto anni, ma questo è un altro discorso! Venerdì 9 febbraio li rivedremo duettare con il gruppo in gara di Elio e le Storie Tese.
Ci porteranno, invece, in una magica dimensione brasiliana Mario Biondi e i suoi ospiti Daniel Jobim e Ana Carolina. E a proposito della tradizione musicale brasiliana, considerata anche la mia massiccia dose nostalgica, non posso non ricordare la vittoria sanremese di Roberto Carlos in coppia col mio adorato Sergio Endrigo, con il brano Canzone per te.

Era il 1968, per la cronaca non ero ancora nata, ma sono un’appassionata di musica. Lady Format, lo avevi intuito?
I Pooh, tutti appassionatamente uniti, erano già un ottimo motivo per farmi cambiare canale. Quest’anno me li trovo sparpagliati sul palco di Sanremo, e gli ospiti scelti per i duetti non solo non mi convincono, ma li boccio totalmente.

Red Canzian canterà il suo brano insieme a Marco Masini, mentre Roby Facchinetti e Riccardo Fogli scelgono come ospite Giusy Ferreri (entrata alla corte di Amici di Maria De Filippi in qualità di docente di canto). Taccio.
Francesco Sarcina, che ha fatto strappare i capelli a intere generazioni di adolescenti con il suo gruppo Le Vibrazioni, duetterà con la cantante Skin, voce degli Skunk Anansie nei mitici anni ’90, mentre Ron sceglie come ospite la cantante Alice.

La canzone si intitola Almeno pensami e la notizia emozionante è che è stata scritta dall’indimenticabile Lucio Dalla.

Due creature nate dai Talent televisivi si esibiranno insieme cantando Il mondo prima di te, e sono Annalisa (La De Filippi non poteva farsi sfuggire anche lei nel team dei coach e la sua bellezza e bravura avrebbe per altro già fatto perdere la testa ad uno dei concorrenti) in gara, e Michele Bravi (anche lui arruolato nel team dei coach di Amici di Maria De Filippi) l’ospite.
Detto questo, mi aspetto anche tanti duetti del Direttore artistico e conduttore, Claudio Baglioni.
Claudio, mio primo amore musicale, cantaci un po’ delle tue vecchie canzoni, ti prego! La standing ovation del pubblico in sala è garantita!

Recensione a cura di Margot

Annunci