L’esordio deludente di The Voice conferma la debolezza del format e del cast

costantino.jpgChe senso aveva riportare in onda un programma ormai archiviato e affidare una ulteriore trasmissione in Prime time di un genere televisivo completamente diverso (rispetto alle sue corde) a Costantino Della Gherardesca? E soprattutto in un’epoca in cui il genere talent fatica a decollare a cosa serve riproporre The Voice, ovvero l’ennesimo programma della stessa tipologia?

La risposta a tutti questi interrogativi la potete ritrovare nei dati di ascolto di ieri che riportano soltanto il 10,28% di share all’esordio della nuova e soporifera edizione di The Voice su Raidue.

Il programma non andava in onda da ormai due stagioni televisive e confrontando i dati di ascolto dell’esordio dell’ultima edizione la perdita è stata di oltre 4 punti di share.

Un risultato sconfortante che potrebbe scendere ulteriormente risentendo del calo fisiologico delle puntate a seguire e anche perché i presupposti per un clamore e un ritorno in auge del format, a vedere dal debutto, sembrano proprio non esserci.

Un Costantino Della Gherardesca fuori contesto è soltanto l’ultimo dei problemi di un format che non solo non fa incetta di fenomeni e mostra il già visto e rivisto degli altri talent, ma che non trova esaltazione neanche in una giuria che già sulla carta poteva essere innovativa soltanto con la presenza di Albano Carrisi che resta comunque un nome di richiamo (data anche la sua per niente noiosa vita amorosa che tanto interessa al mondo del gossip).

Francesco Renga non è di certo una presenza televisiva in grado di catalizzare attenzione visto che anche nel talent show Amici non ha aveva sortito l’effetto sperato, per altro nello stesso ruolo.

J-Ax resta un personaggio interessante, ma già il pubblico ne conosce reazioni, comportamenti, gusti, scelte e pertanto non è proprio una novità esaltante e Cristina Scabbia resta una sconosciuta al grande pubblico (c’è poco da fare).

La cosa incredibile è che sul web a colpi di hashtag si grida già alla mancanza della cantante Dolcenera nel cast della giuria di The  Voice e sembrano decisamente lontani i tempi esaltanti del programma in cui a cantare c’era Suor Cristina, la gallina dalle uova d’oro!

Annunci