C’è posta per te batte Ballando con le stelle che si difende

de filippi carlucci.jpg

Per la prima volta la signora della televisione italiana di casa Mediaset, Maria De Filippi ha avuto un vero avversario dall’altra parte della barricata tv, Milly Carlucci, altra grande Lady del piccolo schermo.

I programmi in questione a darsi battaglia sono C’è posta per te di Maria De Filippi contro Ballando con le stelle di Milly Carlucci che nel caso specifico ha aperto i battenti con la prima puntata proprio ieri sera presentando il nuovo cast del talent di Raiuno, annunciando la riconferma della stessa giuria e soprattutto commuovendo il grande pubblico con un saluto iniziale al produttore e padre di Ballando con le stelle, Bibi Ballandi.

Le aspettative di Milly Carlucci non erano quelle di battere la corazzata di Maria De Filippi che da anni ha fidelizzato il suo pubblico al sabato sera con una scelta di storie comuni che si fa apprezzare molto di più rispetto agli ingressi vip nel suo programma, come è stato ieri, con la partecipazione di Ezio Greggio e Enzo Iacchetti (come al solito vestiti da donna) che hanno mandato simpaticamente la posta a Belen Rodríguez e al suo compagno attuale Andrea Iannone.

L’obiettivo della Carlucci e del suo Ballando con le stelle era quello di offrire uno spettacolo alternativo ben fatto che riuscisse quantomeno a difendersi dignitosamente da una partita impari.

I numeri in tavola della tredicesima edizione di Ballando con le stelle c’erano tutti, a partire da un cast variegato fatto di personalità interessanti da vedere sul palco, una giuria riconfermata ma mai scontata e la novità di un robot alla conduzione assieme alla padrona di casa, tanto per rimanere all’avanguardia e per lanciare una provocazione sulla discussa sostituzione delle macchine agli uomini nella vita di tutti i giorni.

Riesce, così, a difendersi bene Milly Carlucci con Ballando con le stelle nella sfida del sabato sera andando a conquistare il 20,4% di share, ma nulla può contro Maria  De Filippi e C’è posta per te che conquista il 27,5% di share distaccando comunque di molto la concorrenza.

Annunci