Take Me Out, Primo Appuntamento, Boss In Incognito. Gabriele Corsi piglia tutto

Questo slideshow richiede JavaScript.

Ci sono conduttori che vivono una sovraesposizione mediatica come è successo per esempio a Costantino Della Gherardesca e che inevitabilmente possono generare l’effetto stanchezza nel pubblico.

Ad essere il protagonista di ben tre programmi televisivi e in reti diverse è Gabriele Corsi, il conduttore che ha esordito come inviato a Le iene show e che abbandonata Mediaset è finito tra le grinfie di Real Time conducendo la prima edizione di Take me out, un programma basato sui sentimenti.

Take Me Out era sulla carta uno dei soliti programmi basati sui sentimenti e che sembrava nascere dalle costole del più popolare Uomini e donne di Maria De Filippi.

In realtà, il format aveva un meccanismo strutturato che creava coinvolgimento alla visione. L’ingresso di un ragazzo single che aveva la possibilità di scegliere e di essere scelto da ben 30 ragazze, single come lui.

Se ad ogni azione corrisponde una reazione, le ragazze potevano spegnersi al martellante lancio del conduttore con “Se non ti piace via la luce” e decidere così di abbandonare il corteggiamento del single.

Il programma ha avuto un certo successo ma dopo 5 edizioni e la variante Take Me Out Signori e Signore (che ha fatto il verso a Uomini e Donne Over e che non ha avuto un particolare riscontro di pubblico), sembra avere conosciuto una certa stanchezza forse per un meccanismo che, inizialmente può sembrare innovativo, ma in seguito può generare una stanchezza fisiologica.

Ed è così che Gabriele Corsi, per rinnovare la formula del suo Take Me Out, è tornato con una nuova versione del format dal titolo Take Man Out in cui i ruoli si invertono e ad essere protagonisti questa volta sono 30 ragazzi e una single.

Gabriele Corsi doppia con la seconda stagione di Primo Appuntamento, sempre su Real time, programma decisamente più elegante e raffinato rispetto a Take Me Out e che presenta di base una cornice di verità percepibile e un contenitore di storie invidiabile. Il ruolo di Corsi in questo programma è volutamente marginale perché i veri protagonisti sono i single e la loro serata nei tavoli del ristorante.

Se non c’è due senza tre, Corsi torna questa volta su Raidue con la conduzione della nuova serie di Boss In Incognito, il programma dove ad essere protagonisti sono i datori di lavoro che diventano dipendenti per scrutare il lavoro dei suo adepti.

Certo che se non sei ancora Barbara D’UrsoMaria De Filippi il rischio di sovraesposizione è molto alto, anche se nessuno mette in discussione la bravura, il garbo e il volto che trasmette sicurezza e serenità di Gabriele Corsi.

 

Annunci