Francesco Vecchi vittima della Panicucci a Mattino 5….e scuse in diretta!

Questo slideshow richiede JavaScript.

In questi giorni non c’è pace nei contenitori del mattino di tutte le reti e si passa dallo sciacallaggio televisivo di Uno Mattina dove la vittima è Milly Carlucci, alla violenza televisiva sbattuta in diretta (senza preavviso) di Federica Panicucci a Mattino 5 e qui la vittima è il co-conduttore dello stesso contenitore, Francesco Vecchi.

E’ stata ancora una volta Striscia la notizia a mostrarci il dietro le quinte della TV, questa volta è toccato a Mattino 5 finire nel mirino di Ricci con un fuori onda dove è a parlare è la conduttrice Federica Panicucci, nervosa col suo collega Francesco Vecchi perché si stava dilungando nel suo spazio e non le dava la linea.

Volano parole al veleno che mostrano un’immagine inedita della Panicucci che siamo sempre abituati a vedere sorridente in TV. La conduttrice, oltre a lamentarsi del fatto che Vecchi non le dà la linea e continua a dilungarsi, ci va giù pesante arrivando persino a chiamare Vecchi “questo figlio di buono mamma”, per concludere con quella che sembra essere una minaccia in piena regola “Guarda che non torni a Settembre”.

Il finale per entrambi i contenitori televisivi e i suoi protagonisti è lo stesso.

A Uno mattina il conduttore Franco Di Mare si scusa col pubblico (ma attenzione non con quello del web che definisce troppo aggressivo in merito all’accaduto) per il trattamento riservato a Milly Carlucci nell’annunciare in sua presenza in diretta la morte del produttore tv, Bibi Ballandi.

Stesso finale per il contenitore Mediaset, Mattino 5 che si apre con una Federica Panicucci che fa le scuse in diretta TV al collega Francesco Vecchi ammettendo di avere sbagliato e di essere umana anche lei.

Colpisce la gentilezza, l’educazione di Vecchi che oltre ad essere un grande professionista sembra davvero una persona perbene, di quelle che c’entra poco con chi lavora in TV e che sembra essere passato lì per caso. Tanto di cappello alle persone così laddove l’educazione nel dietro le quinte del piccolo schermo (basti pensare al caso Insinna mostrato proprio dalla stessa Striscia la notizia nei mesi scorsi), sembra lasciare molto a desiderare.

Annunci